Conviene davvero comprare senza buccia?

Come dicevo tempo fa, io ritengo che i servizi che rispondono ad esigenze precise della gente siano tutti utili.

internet ha aiutato molto i processi di creazione di servizi che appunto rispondono a esigenze specifiche.

Come scrivevo però nell’articolo linkato all’inizio, quando il valore del servizio che si da è solo quello “non pagare la provvigione”, ecco che tutto decade, perchè in realtà tale elisione di costi, corrisponde a una fortissima elisione di servizi e prestazioni.

E come dicevo sempre nell’articolo di cui sopra, che come vedo è ancora attuale, non puoi dire “noi valiamo perchè ti facciamo non pagare la provvigione” perchè non fai pagare la provvigione semplicemente perchè:

1) non ne hai diritto.

2) non fai la stessa cosa che fa un agente.

Continua a leggere

Piattaforme mls: aperte o chiuse?

MLS di qua e di là.
Micro reti su e giù.
MLS Aggregator su tutto.
Son contento, son contento anche per il concetto di micro-rete e sistemi aperti che è finalmente sfuggito dalle mie labbra solitarie ed è apparso sulle labbra di chiunque, son soddisfazioni non c’è che dire, ma adesso vorrei affrontare un altro argomento, che mai come oggi è di attualità, sia per il momento che costringe gli agenti immobiliari a fare la scelta anche di come fare a collegarsi praticamente, sia perché è bene che certa cultura passi e diventi di tutti così che chiunque possa fare le proprie scelte con consapevolezza di cosa si sceglie e perché. Continua a leggere

MLS Day Roma 2015: il mio intervento.

Sono stato invitato a delirare davanti al pubblico di Colleghi interessati al mondo della collaborazione tra Agenti Immobiliari, reti e microreti mls, aggregatori e della gestione delle informazioni.

L’intento era, nel farmi intervenire, quello di rendere più interessanti gli altri interventi, intento riuscitissimo in quanto anche stavolta ho dato il meglio di me, cioè il peggio 😀

Per chi interessa un esempio di dove può arrivare la follia umana a 50 anni ecco il video:

A compendio alcuni esempi riguardo i portali americani citati e ciò che si dice in rete al riguardo, come accennato nel video.

http://list.ly/list/Omm-why-zillow-estimates-are-not-accurate

http://www.plantingourpennies.com/determining-a-homes-value-part-3/

http://staugustineteamrealty.com/TheStAugBlog/?tag=do-zestimates-suck

Schermata 2015-07-22 alle 10.10.32

Sta cominciando il sorpasso.

Negli ambienti informati, si vocifera che il traffico sui portali maggiori non arrivi più in maggioranza da “organica” (l’utente che cerca su un motore di ricerca e clicca su un risultato) ma arrivi “diretto” principalmente.
Ciò è quasi sicuramente dovuto a una forte deviazione del traffico sulle app. mobili.

E i grandi dirigenti delle associazioni degli agenti immobiliari cosa fanno? 😀

Un portale… lo fanno e lo lasciano li, friggendo con l’acqua calda…
Gestione informazioni?

ZERO.

Valorizzazione e controllo?

ZERO.

Sviluppo e promozione della cultura della condivisione delle informazioni tenendo conto della realtà italiana?

ZERO.

Ai posteri e al tempo le risposte che vi ho anticipato: sarà colpa vostra e ve lo diranno anche coloro che avete votato.

Ad majora.

Cari associati FIAIP, poi non vi lamentate

Il portale che volevate c’è già, è cercacasa.it.

Chiaro che dobbiamo lavorare, per migliorarlo, per riempirlo, per farlo conoscere.

Io dalla mia ho fatto posizionare da Alessio de Luca (mio guru) alcune key.

Alcuni esempi?

 

Sono solo alcune chiavi dove il cercacasa è primo o comunque è in prima… tanto per farvi vedere  le potenzialità. Il resto è lamentela sterile di associato coglione. O si lavora o si affoga. A voi la scelta, so che sceglierete la via del coglione, come avete sempre fatto. Smentitemi, se ce la fate.

Convegno FIAIP FIRENZE sul RUOLO: Report.

Bene, che dire, Simone e i suoi hanno fatto un bel lavoro, ma a parere mio c’era uno del Palaffari che ci voleva far morire dal caldo e aveva manomesso il termostato fissandolo sui 60°…

Bellissimo il cartellone sul lato destro della sala con l’immagine della toscana formata dagli oltre mille nomi degli associati… eh sì, dsiamo tanti… ne fossimo sempre consapevoli…

Vi dico subito che il report non sarà completo perchè sono andato via prima che finisse.

Abbiamo avuto l’intervento di Paolo Righi che ho trovato in linea con quanto penso pure io, quindi per me una perfomance positiva del Presidente (come sono obiettivo eh?), con difesa del Ruolo non per una posizione preconcetta, ma con in mente una tutela che non va azzerata ma semmai implementata e presa finalmente sul serio (altro che vigili urbani che devono controllare l’operato degli abusivi o CCIAA che non fa alcuna sanzione agli Agenti Immobiliari in qualsiasi caso..).

Righi ha insistito sul descrivere l’attività sindacale di Fiaip, richiamando l’attenzione sull’attività politica che effettivamente è stata svolta nel migliore dei modi, non posso dimenticarmi che la federazione ha preferito pensare ad altro in passato (con le lotte intestine) ma ad oggi, seppur in corner, si sta muovendo bene con tutti i crismi.

L’impegno politico di FIAIP è confermato dall’ON. Monica Faenzi che ha dichiarato pubblicamente il suo recepimento delle osservazioni di FIAIP e dello spirito che le motiva, confermando tale indirizzo anch eper l’opposizione (secondo lei) e aprendo la speranza della platea a un possibile cambio di direzione, oltre a confermare che le Associazioni verranno ascoltate in Parlamento (cosa da non sottovalutare). Ringrazio Carotenuto per l’impegno profuso anche per far si che questo interesse venisse a galla.

Continua a leggere