in Cose che mi capitano

L’ultimo addio.

Questo che dal titolo richiama immagini romantiche e malinconiche da film d’amore, altro non è che la ripetizione dell’epitaffio scritto sulla pagina dell’admin di wiki-immobiliare che guarda caso ero me medesimo.

Anche quello, insieme al borsino, sono progetti che sono stati snobbati dalla categoria, evidentemente poco validi 😉

Ve lo riporto, in memoria e in rispetto di quanti ci hanno creduto e di me stesso, a volte, sapendolo prima, si risparmierebbe tante energie dedicate agli altri che si potrebbero usare a pro di noi stessi.

😉

Sono il fondatore della [Oris group srl], delegato all’informatica per FIAIP nella mia Provincia e della Regione Toscana e del [consorzio C.A.I.P.P.], questo non fa di me nulla di speciale, ma ho visto che tutti si presentano con i loro titoli, pensavo fosse la maniera giusta di “darsi un tono” 😀

Ho una buona conoscenza di internet e me la cavo con la programmazione a livelli medio bassi: xhtml, css, php, mysql, se avessi avuto più fortuna e una scuola diversa oggi forse sarei un ingegnere in telecomunicazioni, invece sono un agente immobiliare, scarso, tra l’altro.

La cosa bella è che dopo anni di blog, oggi, dopo che io mi sono stufato, la mia categoria conosce e apprezza il web, siamo entrati anche noi a pieno diritto nell’era dell’informatica.

Pensate che molti Agenti immobiliari oggi installano chrome o firefox al posto di explorer!

Roba impensabile anni fa.

Un pochino ho contribuito pure io, ma quasi sicuramente farò la fine di quello che inventò la ruota senza sapere che era una invenzione, arrivò uno furbo e la brevettò, oggi noi ringraziamo ancora il secondo per il progresso che ci ha fatto fare 😀

Anche il wiki-immobiliare apparteneva a una elle mie “visioni”, ma le associazioni di categoria non mi hanno mai dato alcun appoggio, anzi, siamo sempre stati visti come quelli che “rompono”.

Ringrazio chi mi ha dato ascolto e ha reso possibile l’iniziativa, anche se molto sottovalutata dalla mia categoria, da sempre molto “aperta alle novità e alla collaborazione”.

La domanda che mi sono sempre posto, visto che ho un campione ben nutrito di pareri e impressioni di molti miei colleghi che mi ha permesso di farmi delle idee precise, è questa:

Come mai, nonostante quasi tutti gli agenti immobiliari hanno gli stessi bisogni e pensano le stesse cose non siamo mai riusciti a realizzarle?

Ciao gente, il mio l’ho fatto, adesso passo il testimone.

Roberto Ponziani

dici la tua

Commento