in FIAIP, Insidie di internet, ponzianismo

Tranquilli: il banner non morde – II° puntata

Qui la prima puntata

Parlando con uno dei sostenitori della teoria “se metto il banner cercacasa.it nel footer del mio sito perdo clienti a favore dei concorrenti”, affermazione che di per sé già così è tutta un programma e in sé racchiude molti dei nostri difetti, vorrei analizzare freddamente il ragionamento, come mio solito, e proporvi il mio.

Poniamo che il nostro dubbioso collega abbia un sito che fa 100 visite il giorno  (intese come visitatori unici in carne ed ossa quindi crawlers et simila esclusi), anche se conosco agenti che oggi venderebbero la loro madre per avere risultati simili e il traffico reale su un sito di una agenzia immobiliare media è di qualche decina di visitatori al giorno, quando va bene.

Poniamo anche che di queste 100 visite (!), il 10% noti il banner in fondo alla pagina e ci clicchi andando sul cercacasa (un enormità ma oggi sono generoso, un mi costa nulla).

Fermandoci qui, il nostro avrebbe  quindi fatto una affermazione apparentemente corretta:

io regalo il 10% del mio traffico al cercacasa e quindi ai miei concorrenti.

(Fissate bene questo modo di pensare in testa perché è alla base della debolezza della categoria su molteplici aspetti e potrà aiutarvi in futuro a capire alcuni atteggiamenti e darvi risposte dove non sembrava possibile trovarle)

Tornando a bomba, abbiamo che il nostro Agente, che chiameremo per comodità Jonny Ko, ogni mese regalerebbe ben 300 visite al portale sulle sue 3mila, tutti suoi clienti che a suo dire e pensare sarebbero una rimessa certa.

Prendiamo per buono il suo ragionamento (e non lo è) e continuiamo a approfondirlo, poniamo ad esempio che malvolentieri, ma presi da mistica ispirazione anche altri 9 colleghi del nostro Jonny decidano, obtorto collo, di mettere il banner anche loro, come ha fatto il loro collega Jonny ko, e poniamo per esempio che in media abbiamo tutti le stesse visite.

Abbiamo quindi 300 visite che ognuno dona al cercacasa, che moltiplicato 10 fanno 3000 visite che andrebbero al cercacasa, provenienti dai siti di ognuno dei colleghi di Jonny Ko, e da quello di Jonny compreso.

Poniamo che il nostro Jonny Ko (è tailandese di nascita) abbia la sua sede in Pistoia e offra immobili in Pistoia, come i suoi 9 colleghi che lo hanno imitato nella azione di inserimento del banner del cercacasa nel loro sito.

Bene, ora analizziamo cosa abbiamo:

abbiamo un Jonny Ko che aveva un traffico di 3000 clienti che cercano a Pistoia e che COMUNQUE non visitavano certo solo il suo striminzito sito ma giravano eccome per il web e ora si ritrova, grazie al banner di cercacasa.it che malvolentieri ha messo sul suo sito, anche altri 2700 clienti dei suoi colleghi che visioneranno i suoi immobili (dove?, sul cercacasa no?), contatti che magari non sarebbero mai passati dal suo striminzito sito, e lo stesso vantaggio è distribuito pari pari a tutti i suoi colleghi, anche grazie alle politiche “democratiche” del cercacasa, che impediscono distorsioni come le liste di pagine con annunci in evidenza (tanto per dirne una) e garantiscono di essere sempre tra i primi risultati a tutti.

Spero di non dover spiegare quanto sopra 🙂

Ecco che il nostro Jonny KO ha RADDOPPIATO i suoi contatti solamente mettendo un banner, così come tutti quelli che ne hanno seguito l’esempio.

Quindi possiamo tirare una formula: ogni banner messo aumenta i contatti di V*(n – 1)/10 dove V sono le visite medie e n il numero di colleghi che ha messo il banner.

Chiaro che il ragionamento è molto semplificato, ma d’altronde è fatto apposta per smontarne un’altro assolutamente superficiale e non fondato sulla realtà delle cose, ma la loro validità e fondatezza si basa sugli stessi principii, quindi fasullo uno, fasullo anche l’altro. E se fossero fasulli entrambi rimarrebbe il fatto ceh mettere il banner al cecacasa non è quindi dannoso. (e quindi fallo di corsa)

Ci sono cose per le quali dobbiamo esser concorrenti, altre che invece dobbiamo fare assieme, capitelo una buona volta.

Mi fermo, penso basti.

Aspetto di leggere altre bischerate per smontarle, una per una.

Quindi ricorda:

metti il banner, metti tutti i tuoi immobili sul cercacasa, mettine meno possibile altrove, vittoria assicurata.

PS.

Se lo legge Coddetta mi boccia a vita, questo post va contro ogni lezione di comunicazione che ho ricevuto…

dici la tua

Commento