in FIAIP, Gestione delle informazioni, Nuove tecnologie, Personalmente, ponzianismo

Cercacasa e mls aggregator voci dal passato.

Per la serie #parlodasolo  sto ripensando a vecchie storie e a quanto avviene oggi…

Leggete (parlo con i lettori immaginari) e poi ditemi se non mi devo incavolare con colleghi come la Increta, che sputa sentenze con memoria corta, cortissima…

Questa è la MIA mail che fece incavolare la dirigenza e che fu IGNORATA DA TUTTI GLI ASSOCIATI RESPONSABILI DI INFORMATICA DEL TEMPO, inviata a molti dirigenti KETTY COMPRESA, ai tempi della mia dipartita (prima mi sospendono, chiedendomi scuse pubbliche per farmi rientrare che io non concedo di certo se non cambiano strada, e come è andata poi lo sapete)… se vi interessa, vi avviso che è lunga :

La mail è stata inviata in due versioni, il 14 giugno 2013 a circa 80 dirigenti, una scritta con l’ipad di getto, l’altra “corretta”  a distanza di un ora: qui incollo quella di getto togliendo solo i refusi e togliendo continui riferimenti alle persone, lasciandoli una vlta sola.

Nei commenti anche la mail inviata poco dopo dove comunico il mio rifiuto a rimanere.
Le mail private tra me e Paolo Righi sono chiaramente escluse.

“Carissimi Colleghi tutti,

permettermi di rivolgermi a voi senza etichette e protocolli, per quanto devo dirvi non ce n’è bisogno, visto che tra l’altro non “dirigo” nulla di ufficiale, sono un operaio che lavora per un progetto comune e stop.

Inizio dicendo che sono molto deluso dalla presa di posizione della nostra dirigenza regionale poco netta presa nei confronti della dirigenza nazionale al congresso sul tema cercacasa, un tema che ci ha visto protagonisti nella sua realizzazione e che ora come probabilmente in futuro necessita ancora di una nostra attenzione.

Sono deluso perché io ho avuto contatti personali dove indicavo le criticità e i rischi in largo anticipo, cose che poi si sono rivelate fondate e nonostante questo si è scelto una linea di approvazione tacita dell’operato di chi DANNEGGIA il progetto cercacasa, inconsapevolmente o consapevolmente non ci importa, le colpe non mi sono ami interessate, mi interessano le soluzioni.

Voglio condividere con voi i miei timori, fondati su ciò che osservo nella mia posizione che mi permette di vedere aspetti nascosti ai più, e vorrei che voi ne tenesse sconto almeno per valutarli e decidere quanto siano degni di considerazione.

Come sapete ho dato la dimissioni da delegato regionale, in quanto molto infastidito dall’operazione “theLink”, che pur se perfettamente lecita, va contro il progetto cercacasa che nato sopratutto per rendere a noi come categoria il controllo pieno delle nostre informazioni senza delegarlo a società di chicchessia, e per farlo abbiamo il CERCACASA.

Delegare il controllo delle informazioni a società commerciali terze infatti produce effetti nefasti che dovrebbero esser ben chiari a tutti.

Esempi?

I portali immobiliari gestiscono e hanno il monopolio della diffusione degli annunci immobiliari on line, decidono quindi LORO cosa,chi, come e a quanto.

Ed ecco che nei portali ci sono anche i privati che sfruttano la visibilità che i nostri annunci donano ai portali per avere gli stessi canali di vendita con (quasi) la stessa efficacia.

Chiaro che noi facciamo ben altro che mettere annunci su un portale e basta, ma la percezione che ne deriva (e che penso oramai sia palese ai più) è che per i nostri clienti:

“basta mettere l’annuncio su un portale, tipo subito.it e si vende o affitta casa, perché dovrei pagare te migliaia di euro visto che fai la stessa cosa?”

Provate a immaginare che il cercacasa funzioni e che i nostri annunci non compiano su portali che danno accesso ai privati e agli ABUSIVI CONSULENTI la possibilità di fare annunci….

LA percezione si rivolterebbe del tutto, la differenza tra il canale vendita “agenzia” e il canale vendita “privato” si renderebbe ancora più palese… non sarebbe più “basta un portale ma diverrebbe “ci vuole una agenzia”.

Sapete che senza i nostri annunci i portali sono praticamente MORTI?

A voglia a mettere privati, siamo 500 a 1 come proporzione.

Ricordatevi che la percezione del valore di un bene in commercio è fondamentale (pensate agli Iphone per capirci).

Un altro esempio?

Le quotazioni!

Abbiamo lasciato ai portali la nostra autorevolezza anche in questo, infatti i portali hanno i loro “centri studi” (Armando perdonali) dicono alla stampa cosa costa, quanto costa e dove…

E tirano fuori quei dati da statistiche su annunci pubblicitari tramite algoritmi che calcolano i prezzi metro quadro medi facendo medie su questi e sopratutto su superfici che non si sa come sono state inserite e calcolate!

Cominciate a capire il danno?

Oltre che all’immagine della categoria (“le quotazioni le conoscono i portali, non fiaip”) provate a convincere un proprietario che vuole mettere la casa in vendita a un prezzo desunto da quelle quotazioni e poi tornate…. le avete viste?

Non basta l’esempio portale?

Pensiamo all’mls!

Pensate a replat! (o a the link)

Pensate che FIAIP non sarebbe in grado tramite il cercacasa di fare una piattaforma di mls?

Una mls è una lista di incarichi condivisa, con un regolamento condiviso tra i partecipanti, un fondo di garanzia (in quelle più organizzate e meno “familiari”) e alcune commodities per il lavoro (newsletter, incroci, memorandum, avvisi e messaggistica)…

E quindi noi dovremmo, ancora una volta da gran furboni, dare ad altri le nostre informazioni e farcele rivendere pagandole (care) perché FIAIP non VUOLE FARLO? (NON CI SONO SCUSE)…

IL CERCACASA HA IN SE L’MLS Più AVANZATA PER IL MERCATO ITALIANO, non è stata sviluppata perché….. (riempire i punti, non ho tutte le risposte, mi spiace) [era il progetto aggregatore ;)]

Il cercacasa come mls comprendeva la possibilità per TUTTI di creare i propri circuiti di collaborazione con le proprie regole, come chiestomi dalla base in MOLTISSIME OCCASIONI e come detta la mia esperienza ma questo è stato prima BLOCCATO DAI responsabili oggi è stato approvato ma …non sembra in programma negli interventi futuri… OCCOMEMAI? (potete chiedere a Annabella [vicepresidente del tempo] che ci legge in copia le ragioni…)

Si pensava che non fosse necessario?

Nulla è mai necessario, perfino l’intero progetto cercacasa di oggi Fiorello Giacomello a Roma disse che era una progetto “senza progettualità”. Oggi lo stiamo realizzando… OCCOMEMAI? [UN progetto senza progettualità dove però casa.it investe, globalmente, $195mln e €5mln in italia ]

Dobbiamo ancora far tirare fuori soldi ai nostri associati vendendogli servizi scadenti, deluderli nelle aspettative e perdere tesseramenti?

Dobbiamo ancor fare illuminate operazione come quelle di vendere SISTER a 75 epuro più castelletto quando costa 30?

Dobbiamo fare le convenzioni con casa.it a prezzo superiore di quanto casa.it stessa offre ai nostri associati?

Dobbiamo mettere su piattaforme tipo FIAIP CLUB dove compravendere caffettiere e strumenti per addominali che ci costano decine di mila euro?

Pensateci.

Abbiamo una MLS gratuita (per i circuiti che nascono al di fuori di fiaip almeno) che risponde all’esigenza aggregativa che c’è negli ultimi anni e non la sviluppiamo.

LA nostra MLS permette di creare circuiti di condivisione anche tra chi USA GESTIONALI DIFFERENTI O NON NE HA ALCUNO!. [chiaramente nel progetto mai realizzato… cosa vi ricorda? 😉 ]

La nostra MLS permette ai circuiti di collaborazione (tipo 6re o il mio GESTO) di decidere in futuro di COLLABORARE TRA LORO CON UN SEMEPLICE CLICK! [non quel sistema assurdo poi sviluppato, chiaramente, dal quale prendo tutte le distanze possibili….]

Decidono di collaborare, fanno un accordo e ZAC! Gli amministratori dei “gruppi” collegano i due circuiti secco formatore [“subito formandone” meraviglie della correzione automatica] uno più grande!

I due circuiti potranno poi fondersi o rimanere indipendenti, ognuno con le sue regole addirittura (anche se nel caso diventa complicato, ma sono possibilità in più)

TUTTE COSE BOCCIATE DAI dirigenti (ho le mail) e oggi rivalutate e comprese come utili e calendarizzati (con un anno e mezzo di ritardo… OCCOMEMAI?).

La nostra mls permette di esportare quasi tutti i dati in formato xml e moltissimi gestionali sono in grado di riassorbire quei dati e farli propri…. quindi diventa facile emigrare da un gestionale all’altro (cosa oggi di solito resa complicatissima perché non hanno certo interesse a rendere facile la migrazione…)

Capite quanto perdiamo se non stiamo attenti?

Torniamo alle quotazione e parliamo di comparabili…

Pensate che progetti come GEO FIAIP non siano fattibili nel cercacasa?

Pensate agli standard, oggi gli annunci immobiliari sono un coacervo di informazioni messe a caso che minano la nostra credibilità (vedi superfici) ma se fossimo NOI a avere il gioco in mano, a gestire le informazioni on line da protagonisti, non credere che potremmo avere la possibilità di elevare i nostri annunci anche negli standard e renderci ancora più autorevoli e apprezzati?

Perché tutto queste parole?

Perché cari Colleghi, io sono giunto alla conclusione che il PN NON CREDE al progetto cercacasa, lo si vede a ogni sua scelta, non gliene faccio una colpa, lui deve fare le scelte in cui crede, il suo non è un lavoro comodo, ma da quando ne ha presa la gestione è sempre stato un calo di produttività e di incontri e le manovre si sono fatte più opache.
Non facciamo più una riunione da mesi e le decisioni le vengo a scoprire dopo da voci di corridoio (ho i miei canali).

Quindi, se tenete al cercacasa e ci credete davvero, DOVETE farvi sentire e INSISTERE affinché la dirigenza non faccia manovre per indebolirlo, quali appunto mischiare MLS commerciali al progetto e bloccare tutto disperdendo energie e creando disaffezione e sfiducia.

Già una volta ho chiesto a voi di reagire a queste intenzioni e abbiamo ottenuto il cercacasa di oggi, ESISTE GRAZIE A VOI, senza di Voi avremmo ANCORA il portale di prima, esiste grazie a tutti noi, vi diranno il contrario ma NON credeteci… ho prove in abbondanza a comprovare ciò che vi dico.

Quindi vi PREGO di far sentire al vostra pressione sulla dirigenza per far si che la FIAIP abbia intesta come soluzione informatica e piattaforma per l’mls, il portale, i comparabili ecc. SOLO il cercacasa.

DA solo è molto difficile e orami non conviene più a nessuno appoggiarmi, sono tutti bene o male “sistemati”

Quindi o ci facciamo sentire noi che abbiamo interesse davvero o il cercacasa in pochi anni, morirà di nuovo.

E un altro treno non passerà.

Io più di avervi dato anni di lavoro ( è dal 2007 che presento questo progetto) non posso fare.

Quanto sopra è stato scritto di getto e senza correzioni, per politici d’esperienza rivolgetevi altrove, se mi date uno stipendio anche a me magari vi dico le cose meglio, ma preferisco rimare un cafone con le mani sul pezzo.

Ad majora.

Roberto Ponziani”

dici la tua

Commento

  1. A questa mail poi segue questa:

    Intanto ringrazio chi di voi ha segnalato prontamente a Righi, che sentendosi offeso per il giudizio morale che ho espresso (in effetti può esser preso anche così) mi ha estromesso dal progetto (non lo ha fatto per quello i motivi sono più sotto).

    Lo avrebbe saputo comunque quindi no probem, non avete fatto gran che, comunque per evitare la fatica ho preferito metterlo tra i destinatari.

    Ne comprendo anche il punto di vista e ritengo che Paolo Righi sia forse il più chiaro tra tutti voi, che vi lamentate nelle nostre riunioni pma poi tacete e fate le cose vostre come nulla fosse.

    Quanti di voi infatti mi hanno spinto a andare avanti e star vigile e a segnalarvi le cose che non andavano nelle nostre riunioni poi non hanno avuto mai il coraggio di esternarle di persona nelle sedi a voi riservate.

    Mi ha lasciato dicendomi di ripensare alla mia attività, dicendo che devo smettere di scrivere a destra e a manca certe cose, perché ottengo l’effetto contrario (cioè non spingo avanti il progetto ma al contrario lo fermo).

    Bene, essendo io una persona trasparente e chiara non sono adatto a lavorare per un ente torbido come fiaip.

    Se vedo qualcosa che non va lo segnalo e credo che molto di quanto è stato fatto è dipeso anche da questo, ma ho sempre tenuto conto che l scomodità si paga.

    Ritengo che il presidente abbia fatto bene a sospendermi dal progetto e quando lo richiamerò glielo comunicherò, aggiungo che nulla di personale ho con Paolo Righi, con il quale non vado quasi mai d’accordo, ma che ritengo si comporti coerentemente con le sue idee e credo, questa decisione compresa.

    I miei sforzi andranno una altre direzioni e sarò libero di parlare, quanto e come voglio.

    Alla liberà di parola e a ciò che credo non rinuncio nemmeno per il bene della fiaip.

    Ringrazio tutti per l’appoggio.

    Chiamerò righi al telefono domani per confermare che se mi vuole io sono uno che se vede una cosa che non gli torna prima ti dice non va bene, quando non lo ascolti lo dice anche agli altri per sentire cosa ne pensano e sarò sempre così, a me interessa fiaip, non Paolo Righi.

    E questo proprio per mandare avanti un progetto che senza le mie e nostre azioni non sarebbe nemmeno partito.

    Attenzione, non dico che per Paolo Righi non sia la stessa cosa, anche lui sicuramente ha la stessa priorità, infatti fa la scelta che ritiene corretta per FIAIP estromettendomi.
    [In realtà l’estromessione è “politica”, in privato ci siamo scritti dove lui ha chiesto che rimanessi se ritrattavo, altra richiesta politica, non gli interessava rimanessi per fare, ma per MOSTRARE, chiaramente ho rifutato]

    A presto e buon lavoro a tutti.

    Nessuno è indispensabile.

    ad Majora

    • In realtà l’estromessione fu “politica”, in privato ci siamo scritti mail dove il PN ha chiesto che rimanessi se ritrattavo e mi univo al gregge, altra richiesta politica, non gli interessava rimanessi per fare, ma per MOSTRARE, chiaramente ho rifutato, dicendogli che il probelma del cercacasa era lui e chi aveva messo a dirigerlo, tanto per cambiare dissi all’interessato cosa pensavo. 🙂