Gestione delle informazioni: La Ponzilla n. 2.

Sempre a proposito della corretta gestione delle informazioni da parte di chi le produce….mentre casa.it lancia, con l’aiuto del sole 24 ore, l’ennesima cazzata guarda caso sulle quotazioni di mercato che vi invito a approfondire cliccando qua e del quale riporto solo un misero passaggio, vi lascio con la ponzilla n. 2.

È l’indice Key market price (Kmp) elaborato dal Centro Studi di Casa.it, nato per individuare il valore che rappresenta il punto ideale d’incontro fra le richieste di prezzo del potenziale acquirente e il prezzo atteso di realizzo da parte del venditore. […] Il valore Kmp di Casa.it, che per semplicità viene espresso in euro al metro quadrato [non dico altro :D], punta a dare un’indicazione chiara e reale del punto di incontro tra domanda e offerta, che al momento sul mercato non trovano invece il prezzo ideale al quale convergere affinchè si possano chiudere le trattative

Se volete dormire tranquilli, evitate la postilla e continuate a far finta che questi temi non esistono.

Tranquilli, Il banner non morde.

Rieccomi qua,

ancora una volta a riflettere insieme a voi sui luoghi comuni che gli Agenti Immobiliari mettono in campo per trovare scuse per non agire e modi di farsi del male, alcune volte con una logica che comprendo altre invece che francamente nascono da processi mentali a me totalmente avulsi, tanto sono forieri di una saggezza che è al di fuori della mia capacità di comprensione.

Si parla di nuovo di cercacasa e della campagna “aggiungi un banner cercacasa al tuo sito“, rivolta ai miei colleghi associati in primis e anche, perché no,  a chi comprende la portata e le conseguenze di un progetto così importante, essendo il cercacasa aperto a tutti gli agenti immobiliari.

elenchiamo i luoghi comuni:

1) Il banner cercacasa mi toglie clienti e li dona alla concorrenza.

2) Il banner cercacasa è inutile perché tanto non serve.

Questo sito è affiliato CercaCasa.it

Riflessioni mia sui due punti.

Continua a leggere

Cercacasa: L’Agente Immobiliare e la sindrome del piagnisteo.

Si parla sempre di Categoria degli Agenti Immobiliari e di come si tenda a farsi del male e mi rivolgo a coloro che ancora non hanno recepito il messaggio.

Prendiamo in esame, ancora,  il cercacasa.it, che è la risposta alle preghiere che si son sentite negli ultimi anni, l’unica possibile e concreta tra l’altro per tutta una serie di fattori che non sto a raccontarvi qui.

Nell’associato e ancora peggio in qualche dirigente che ancora non hanno recepito la chiamata alle armi, c’è la tendenza a aspettare passivamente qualcosa dal cielo, in nome di alcuni moti psicologici che comprenderei se non ci fosse la consapevolezza, palesata perfino, di una necessità da soddisfare prima possibile.

Leggo su qualche forum post di associati che si lamentano che il cercacasa non abbia avuto successo, ancora.

Continua a leggere

cercacasa.it si comincia, chi non partecipa è causa del suo mal.

Si è cominciato con il lavoro di promozione del Cercacasa.it anche in rete.

Qualcuno dirà:

come si comincia, non avete ancora finito?

No, si comincia proprio ora, abbiamo cominciato il 15 agosto a dire il vero, ma abbiamo perduto tempo cercando di risolvere i problemi precedenti (oggi finalmente risolti) e quindi siamo appena gli inizi.

Ma noi avremmo voluto che tutto fosse già fatto, quello aveva detto così, l’altro aveva detto così…

Io volevo essere come Brad Pitt, guardatemi e tirate le vostre conclusioni, mi tocca far con quello che ho, sono abituato così.

Ma bisognava fare quello e fare quell’altro… come mai non è stato fatto questo e quell’altro…

L’unica cosa che c’è da fare ora è mettere i link nel footer dei nostri siti (si trovano cliccando qui) e mettere più annunci possibile sul cercacasa e meno possibile altrove.

Nient’altro.

Metteteli come sono, è inutile ad esempio se linkate alla vostra pagina dell’agenzia o ad altro, quello magari fatelo con un link da qualche parte, quelli nel footer metteteli come sono sulla pagina sopra o comunque che linkino alla home page di cercacasa.it

Fate questo in memoria di me e per il bene vostro o lamentatevi pure per sempre di quello che vi accadrà.

Ora serve agire, è tempo.

I conti li facciamo dopo.